Home » Aspettiamoci volatilita’ fino al raggiungimento di un accordo per evitare il Fiscal Cliff

Aspettiamoci volatilita’ fino al raggiungimento di un accordo per evitare il Fiscal Cliff

Secondo analisti e investitori vedremo volatiliota’ sui mercati finanziari fino al raggiungimento di un accordo per evitare il Fiscal Cl;iff. Accordo che sembra per ora lontano. Il Presidente vedra’ la prossima settimana i leader del Congresso alla Casa Bianca per parlare di Fiscal Cliff e si spera che sia l’inizio di una fase di trattative in grado di trovare almeno una soluzione temporanea. Secondo Peter Cardillo, Capo Economista per Rockwell Global Capital, l’accordo ci sara’ e riguardera’ l’estensione dei tagli fiscali di Bush almeno per uno o due trimestri per dare tempo al nuovo Congresso di trovare un accordo e quindi una soluzione ai gravi problemi fiscali che incombono. Il CBO, l’ufficio bilancio del Congresso, calcola che il Fiscal Cliff, se non evitato, portera’ ad una contrazione del Pil al -0,5% nel 2013 e un tasso di disoccupazione al 9,1%. Come spiega anche Peter tasse alte su dividendi e capital gain farebbero male a chi investe sul mercato e imposte piu’ alte su tutti i fronti porterebbero le aziende a non assumere personale. Quindi aumenterebbe la disoccupazione, scenderebbero di conseguenza i consumi e quindi avanzerebbe la possibilita’ di un ritorno alla recessione.

I dati economici di oggi non bastano a dare una spinta decisa ai listini, nonostante mostrino un aumento della fiducia dei consumatori fino a livelli che non si vedevano dal 2007. Lo S&P 500 secondo Peter continuera’ a perdere terreno, la discesa non e’ finita. E non possiamo tornare a guadagnare fino a che la paura Fiscal Cliff non sara’ svanita.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>